Cute Grassa VS Cute Sudata

Non tutti conoscono la differenza tra il problema dei capelli grassi e dell’eccesso di sudorazione e il disagio che comporta avere i capelli che debbano essere lavati tutti i giorni o quasi. Sono due anomalie con caratteristiche ben distinte che troppo spesso tendono ad essere confuse o non correttamente identificate.

La Bioesthétique ha messo a punto un sistema che ci permette con un semplice test di capire e consigliare il trattamento più adatto.

Cute grassa

Un modo per capire la differenza tra le due anomalie è l’osservazione di cute e capelli.

Per i capelli grassi è più semplice perché possiedono caratteristiche tipiche dovute proprio all’eccessiva produzione di sebo: l’aspetto unto e opaco, il capello che si sporca con estrema facilità e a volte si aggiunge la presenza di cattivo odore.
Altro aspetto da non sottovalutare, oltre al problema estetico ed igienico, è che l’alterazione della quantità del sebo tende a sottrarre vitalità al capello.

I prodotti consigliati:

Cute sudata

Questa anomalia riguarda l’eccesso di sudorazione che non coinvolge solo i capelli, ma anche altri distretti del corpo. Il termine tecnico con cui si identifica è “iperidrosi”, riguarda le ghiandole sudoripare, quindi non ha nulla a che fare con l’eccesso di sebo che invece riguarda le ghiandole sebacee.

In genere il soggetto che soffre di iperidrosi ha cute e capelli sottili, apparentemente la chioma può sembrare pulita, ma alzando o spostando i capelli si notano i classici raggruppamenti a ciocche. Si è visto che le persone più emotive sono più soggette a questo tipo di problematica che generalmente inizia nell’infanzia o nell’adolescenza e si protrae per tutta la vita. Fra le cause principali ci sono sicuramente gli stress emotivi (ansia, nervosismo, paura, rabbia, vergogna, dolore), ma anche fattori non legati alla sfera emozionale, ad esempio chi quotidianamente svolge un lavoro pesante o è esposto a temperature ambientali elevate è per forza portato a sudare maggiormente di chi svolge un lavoro meno pesante.

I prodotti consigliati:

LOTION HYDROTOXA

SHAMPOOING HYDROTOXA

Per saperne di più, guarda questo video per approfondire il tema.

La Manicure Giapponese

DALLE TERRE DEL SOL LEVANTE ECCO LA TECNICA PER UNGHIE LUCIDISSIME E BRILLANTI!

Il Giappone è il paese di riferimento per i trattamenti di bellezza naturali in cui la popolazione femminile acquista il primato di donne più curate al mondo: è qui che la cultura estetica si basa quasi esclusivamente sull’utilizzo di prodotti naturali in grado di rispettare ed esaltare le caratteristiche biologiche delle persone.
In ogni ambito, la filosofia orientale segue il detto “Si deve rimanere il più vicini possibile alla natura umana” e in effetti, la ricerca della bellezza in oriente si fa proprio sfruttando la natura!
La pelle delle donne nipponiche si presenta omogenea, compatta e senza imperfezioni, le unghie sono lucide, forti, robuste e con un giusto spessore… sarà dovuto solo alla genetica o possono aver contribuito anche i prodotti naturali che utilizzano?

Tradizionalmente, la nailcare routine Giapponese si è sempre distinta per la validità e l’unicità delle sue tecniche: un ottimo trattamento naturale che non prevede l’uso di sostanze chimiche e rende le unghie particolarmente lucide e perfette per settimane senza ricorrere a smalti, gel o resine acriliche.
Quando le unghie sono particolarmente fragile e assottigliate tendono a spezzarsi e a sfaldarsi in più punti; occorrono rimedi mirati e una cura adeguata.
Un’alternativa naturale che rinforza le unghie e le ripara dai danni causati da eccessive limature o dall’uso di smalti e solventi è appunto la Manicure Giapponese.

MANICURE GIAPPONESE: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

Conosciuta anche come P-shine,  si ispira ad antichi rituali per la cura e la bellezza personale dagli aristocratici giapponesi, che la utilizzavano per ostentare il proprio status sociale; nei secoli questa manicure si è dimostrata un’efficace tecnica per dare eleganza e raffinatezza a mani e piedi.
Questa nailcare routine ha più di 400 anni e si è diffusa in tutto il mondo grazie ai risultati sorprendenti che consente di ottenere in modo totalmente naturale: chi l’ha provata assicura che è uno dei modi più efficaci per avere unghie sane e robuste senza dover utilizzare uno smalto.
La Manicure Giapponese consiste nello sfregare una pasta speciale sulla lamina ungueale e nella successiva applicazione di uno strato di polvere di elementi naturali.
La pasta ha un caratteristico colore verde e contiene sostanze che nutrono e rinforzano le unghie, donando loro una lucentezza unica grazie alle vitamine A ed E, alla silice del Mar del Giappone, alla cera d’api e alla cheratina.
La cera d’api, in particolare, penetra all’interno dell’unghia svolgendo una duplice funzione, sia estetica sia rinforzante: l’effetto rimpolpante stimola la rigenerazione delle cellule e, di conseguenza, la ricrescita dell’unghia stessa; i principi attivi biologici in essa contenuti creano un sottile strato protettivo sulla lamina ungueale mantenendo inalterate le sue caratteristiche e lucidandola al contempo in molto sorprendente.

La manicure giapponese è soprattuto curativa: mira esclusivamente al benessere delle unghie, incentivandone il naturale ciclo di crescita e garantendone la massima traspirazione e lucentezza.
È adatta anche agli uomini e più in generale a coloro che hanno reazioni allergiche o di intolleranza verso i normali trattamenti unghie, grazie al fatto che non richiede applicazione di smalti o di altri prodotti sintetici.

MANICURE GIAPPONESE PROFESSIONALE

La Manicure Giapponese è un trattamento strettamente individuale: il primo step infatti è un’attenta analisi del tipo di unghia, in modo da poter utilizzare i prodotti più adeguati durante la manicure.
In questo trattamento non vengono utilizzate lime per unghie in metallo e le cuticole non vengono tagliate, ma si utilizza una lima bifacciale per accorciare e lucidare le unghie.
Le unghie vengono pulite e sgrassate con una soluzione disinfettante naturale, che elimina i batteri prevenendo la comparsa di infiammazioni e ammorbidisce al contempo le unghie.
Questo permetterà alla pasta di penetrare nello strato profondo della lamina ungueale.
Successivamente viene messo un olio speciale sulle cuticole per ammorbidirle ulteriormente e agevolarne il trattamento con il classico bastoncino d’arancio. Gli ingredienti che lo compongono sono estratti di alghe, bambù, tè rosso, vaniglia, semi di loto, e olio di ylang ylang.
A questo punto viene passata sulle unghie una pasta speciale a base di cera d’api, che si strofina sulla lamina ungueale con l’utilizzo di una lima in pelle di camoscio, eseguendo un massaggio particolare che aiuta ad aumentare il flusso sanguigno e stimola la circolazione delle dita, agevolando la crescita delle unghie.
La polvere P-Shine va applicata sempre con l’utilizzo di una lima in camoscio, massaggiando con movimenti energici; tra i suoi componenti perle naturali polverizzate polvere di riso, utili per sbiancare e rinforzare le unghie poiché ricche di calcio.
L’intero trattamento può variare da persona a persona e va dai 30 ai 40 minuti circa; l’effetto della manicure è visibile immediatamente dopo la procedura e dona una sana lucentezza rosa perla che dura circa un paio di settimane.
Affinché possa perdurare nel tempo, il trattamento dovrebbe essere ripetuto 3-4 volte entro un intervallo di 3 settimane.
Subito dopo aver fatto la Manicure Giapponese non si dovrebbe fare una manicure ibrida: la lamina ungueale è infatti troppo grassa e quindi assolutamente inadatta all’applicazione di acrilico, acrygel, gel o semipermanente; se si desidera applicare uno di questi prodotti è sempre meglio far trascorrere almeno due giorni dal trattamento.

Fonte articolo: https://womanuniverse.it/p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna/

Oil Therapy de La Biosthétique.trattamento di lusso per capelli assetati di idratazione.

Oil Therapy, il nuovo trattamento bifasico per saloni proposto da La Biosthétique , unisce in sé un concentrato di forza della natura e un’ expertise che non conosce rivali. Questo trattamento è in grado di nutrire, rinforzare e proteggere i capelli sul lungo termine grazie ad una composizione di preziosissimi principi attivi, tra cui anche l’olio della palma di Cristo derivata dal cosiddetto “albero dei miracoli”.


Il trattamento professionale, esclusivo per saloni, Oil Therapy, della durata di circa 30 minuti, si articola in due fasi per nutrire, rinforzare e proteggere intensamente i capelli. Si può scegliere tra due varianti a seconda delle necessità: Oil Therapy Volume riduce le doppie punte e dona al capello nuova forza e rinnovata pienezza. Oil Therapy Vital, invece, ristruttura il capello e lo doma, rendendolo strepitosamente morbido. Entrambe le varianti prevedono due step nell’ utilizzo: l’impacco d‘olio nutriente che tratta il capello in profondità, penetrando fino allo strato fibroso. Il secondo passaggio, il Balsamo Crema ricco, avvolge ogni singolo capello come una guaina protettiva, fissa l’olio e ne potenzia i benefici. A volte i capelli presentano una struttura disomogenea, ad esempio dopo un Balayage, in cui le lunghezze hanno bisogno di trattamento e forza mentre le punte necessitano di una porzione extra di nutrimento e cura. In questo caso Oil Therapy si applica combinando Volume Oil, Vital Oil e Volume Cream, per avere un capello bello, forte, lucente e vitale, dalle radici alle punte.

Il proseguimento del trattamento termina con dei prodotti per la routine casalinga.

Oil Therapy Conditioning Spray

https://shop.ilsalonediviamessina.it/la-bioestetique/217-oil-therapy-conditioning-spray.html

Beneficio:
Spray trattante nutriente senza risciacquo per una pettinabilità e una lucentezza ottimali senza compromettere il volume.

Ingredienti principali:

  • Olio di ricino
  • Derivati naturali degli acidi grassi del cocco
  • Acidi lipoaminoacidi

Oil Therapy Cream

https://shop.ilsalonediviamessina.it/la-bioestetique/218-oil-therapy-cream.html

Beneficio:

Trattamento intensivo nutriente e rigenerante per un’ottima morbidezza, elasticità e lucentezza.

Ingredienti principali:

  • Olio di ricino
  • Derivati naturali degli acidi grassi del cocco
  • Sostanze benefiche vegetali dell’olio di colza
  • Polisaccaridi dei semi di guar

LA BIOESTETIQUE LONG HAIR, LA BEAUTY ROUTINE DEI CAPELLI LUNGHI

Lunghissimi, fluenti, liberi di muoversi, radiosi: in una parola ‘sani’. Tornano su cover patinate e web content i capelli lunghi, protagonisti di anche di tantissime hair collection della stagione fredda 2020. Ma a una condizione: splendore dalla radice alle punte, no a secchezza e capelli che si spezzano.   

Adesso, però, c’è una novità dedicata a tutte le donne che non vogliono rinunciare alla vita attiva, alle colorazioni e ai cambi di look, ma desiderano avere capelli lunghissimi e splendenti. Si chiama Long Hair ed è la nuova linea specifica del luxury brand La Biosthétique dedicata ai capelli lunghi. Formulata con attivi di altissima gamma, promette in pochi gesti capelli sani dalla radice alle punte.

Step 1: una detersione delicata.

LONG HAIR PROTECTIVE VOLUMISING SHAMPOO

I capelli lunghi e sottili, grazie alla tecnologia micellare, vengono liberati dalle impurità ambientali in profondità, ma con delicatezza. Le differenze strutturali si appianano, le proteine del grano donano corpo e volume. Il capello acquisisce, così, una pienezza corposa ed è docile al pettine.




LONG HAIR PROTECTIVE SOFTENING SHAMPOO

Per capelli lunghi e sottili: la tecnologia micellare libera delicatamente lo stelo dagli agenti ambientali nocivi. Le differenze strutturali si appianano, la betaina della barbabietola da zucchero dona idratazione e rende morbido il capello che risulta più docile al pettine e acquisisce una lucentezza di seta.

LONG HAIR REFRESHING DRY SHAMPOO


Tra uno shampoo e l’altro, fuori casa o in qualsiasi altra circostanza in cui il tempo è prezioso, l’impalpabile polvere di Refreshing Dry Shampoo fa sparire senza acqua e in un batter d’occhio le basi unte o le lunghezze ‘ammazzettate’. Dona al capello volume e tenuta. Il suo fresco profumo neutralizza gli odori sgradevoli e potenzia la sensazione di capelli appena lavati.

Step 2: il bodyguard trattante.

LONG HAIR PROTECTIVE REPAIR MASK

Grazie alle sue ricche sostanze nutritive e trattanti, la maschera per capelli restituisce lipidi e idratazione dalle radici alle punte. Un polifenolo glucosio della canna da zucchero e della mela Gall ripara i danni e previene efficacemente la rottura dei capelli. Perfettamente nutrito dall‘interno e protetto all‘esterno da una pellicola trattante, il capello lungo acquisisce elasticità e morbidezza.

LONG HAIR PROTECTIVE CONDITIONING FLUID

Questo fluido senza risciacquo ha proprietà trattanti e protettive. Dona al capello un’idratazione profonda e ripristina l‘equilibrio tra le differenze strutturali su tutta la lunghezza, migliorando l‘elasticità del capello. Le proteine del grano creano volume, l‘estratto della crusca di frumento svolge un‘azione protettiva contro gli aggressori ambientali. Il capello è morbidamente liscio, con una lucentezza di seta.

LONG HAIR WEIGHTLESS CONDITIONING OIL

Il cocktail trattante a base di olio di Argan e olio del crescione dei prati reintegra lo strato lipidico e ridona ai capelli secchi e aridi morbidezza e flessibilità. La superficie del capello viene appianata, lo strato cuticolare più esterno chiuso: la resistenza del capello aumenta senza perdere di leggerezza.

Step 3: un aiuto per crescere.

LONG HAIR GROWTH BOOSTER

Un potente cocktail di principi attivi stimola e rivitalizza le radici dei capelli. La loro attività cellulare aumenta significativamente e la crescita delle chiome viene potenziata. Gli oligoelementi del corallo e della biotina stabilizzano e rinforzano i capelli appena nati, mentre un estratto della crusca di frumento protegge la cute dagli agenti ambientali nocivi. Una potente sferzata di energia per una crescita più veloce e sana.

Step 4: il districante

LONG HAIR DETANGLER

Basta semplicemente spruzzarlo sui capelli umidi e il siero trattante express rilascia su lunghezze e punte tutte le sostanze nutritive e trattanti necessarie a riequilibrare le strutture e ad appianare le superfici aperte. Un fattore idratante minimizza il rischio di rottura del capello al passaggio del pettine. I capelli bagnati sono protetti al meglio, districati: pettine e spazzola scivolano delicatamente e con facilità sulle lunghezze. I capelli sono morbidi e lucidi.

			

Beach waves, il segreto per onde perfette

Alzi la mano chi ha provato almeno una volta a realizzare i capelli mossi con qualche metodo casalingo o vecchio trucco della nonna. È l’hairstyle più amato sia per la stagione estiva, sia per quella invernale.
Realizzarle è semplice, segui i nostri consigli.

Lo spray texturizzante
È il metodo più semplice per donare ai tuoi capelli il classico look da spiaggia senza effetto crespo.
Applicalo sui capelli asciutti o umidi e lavorare con le mani, si può applicare anche prima dell’uso del calore per ottenere onde texturizzate e opache. Distribuiscilo sulle lunghezze e sulle punte per un effetto spettinato.

L’arricciacapelli
Seziona i capelli in ciocche di 2 cm, avvolgi i capelli attorno al fusto dell’arricciacapelli e lascia in posa per 5 secondi.
Per un look super cool arrotola i boccoli a direzioni alternate e utilizza poi un pettine a denti larghi per districare i capelli.
Guarda il nostro tutorial con l’arricciacapelli ghd.

La piastra
Utilizzala solo dopo aver asciugato perfettamente i capelli. Dividili prima in due sezioni (una alta ed una bassa) e poi in ciocche. Scegli una piastra piatta: più sono grandi le ciocche, più saranno ampie le onde. Non partire dalla radice, ma concentrati sulle lunghezze. Puoi anche arrotolare le ciocche su loro stesse e passare la piastra sulla ciocca arrotolata. Smuovi infine i capelli con le mani e l’effetto mosso naturale è assicurato.
Guarda il nostro tutorial con la piastra ghd Platinum +.

Prima di utilizzare uno styler, ricorda sempre di applicare un protettore termico.

Ti abbiamo fatto venir voglia di beach waves? Ti aspettiamo in salone per insegnarti i segreti per onde perfette.

Scegli il tuo LOOK per le feste!

Il Salone di Via Messina è, da sempre, molto attento ai TREND del settore beauty&hair.

Giorno dopo giorno studia le proposte per reinterpretarle in chiave personale e offrire alle proprie clienti delle bellissime novità.

Ogni dettaglio ha la sua importanza, dal colore dei capelli, alla piega, alle acconciature per arrivare al make-up e alla cura dell’immagine a 360°.

In occasione delle festività natalizie ha pensato di studiare e proporre tre LOOK differenti, ognuno con la propria particolarità, per far sì che ogni donna possa riconoscersi nel proprio.

L’ispirazione nasce dai luccichii delle decorazioni natalizie e l’obiettivo è quello di far RISPLENDERE!

 

Ecco tre IDEE che non vi faranno passare inosservate:

 

 

UN ROMANTICO PRANZO DI NATALE: Per una giornata fatta di affetti, prelibatezze e calore domestico vi proponiamo un morbido STYLING ONDULATO per i vostri capelli, enfatizzato da piccoli tocchi di luce in abbinamento ad una manicure ROSSO LACCA ed un intramontabile rossetto PORPORA.

 

 

UNA SERATA SCINTILLANTE: Per la vigilia di Capodanno, fatta di musica, divertimento e fuochi d’artificio, vi proponiamo un’ACCONCIATURA ROCK caratterizzata da una coda di cavallo audace e spettinata, arricchita con un fermaglio gioiello e volumizzata dalla coda Viemme Hair Extension. In abbinamento una manicure glitterata color argento ed un sofisticato rossetto BORDEAUX.

 

 

LO SHOPPING NATALIZIO: Per un rilassante pomeriggio in centro, alla ricerca degli ultimi regali di Natale, vi proponiamo uno STYLING SUPER LISCIO per i vostri capelli, perfetto per indossare il vostro cappello preferito, in abbinamento ad una manicure ORO ed un candido rossetto CARNE.

 

 

 

 

UN APERITIVO LUMINOSO: Per un divertente pomeriggio in compagnia delle amiche, in occasione dello scambio dei regali, vi proponiamo uno STYLING “SUPER LONG” per i vostri capelli con applicazione di fasce Viemme Hair Extensions. In abbinamento una manicure ROSSO PORPORA ed uno scintillante lipstick.

 

 

E voi, in quale vi rispecchiate di più?

Il Mondo di Botanea e Source Essentielle

Sempre più vicini al naturale, ai fiori, alle essenze più delicate ai profumi più buoni che la natura ci offre. Oggi  L’Oréal  ci porta in un nuovo mondo dove il naturale ci offre dei servizi adatti ad ogni tipo di esigenza, dalle colorazioni alle cure dei capelli, rispettando e donando bellezza in piccoli gesti.

 

Mai come adesso c’è la necessità di ricerca del naturale, del vegetale, del bio e del vegano .

Per questi motivi che dopo vari test e ricerche , finalmente arriva nel nostro salone un prodotto che soddisfa le nostre esigenze :

100% vegetale : con all’interno minerali che non sono stati sottoposti a trasformazioni chimiche.

Biologico: con metodi di coltivazione che rispettano l’ambiante e non fanno uso di pesticidi o fertilizzanti.

Vegano :  non contiene alcun ingrediente derivato da animali o prodotto da animali.

 

Grazie infatti alla ricerca L’OREAL abbiamo l’opportunità di avere in salone la prima linea di prodotti biologici:

 

Nascono così Botanea e SOURCE ESSENTIELLE.

 

BOTANEA:

la prima colorazione vegetale, quindi naturale. Si tratta di un’interessante novità L’Oréal Paris, dedicata all’haircare grazie alle polveri delle foglie ricoperte di olio di cocco: Indigo, Henna, Cassia; queste sono le piante selezionate per Botanea ,dalle quali si ricavano le tre nuances principali:

 

-Henna: le foglie di Lawsonia Inermis coltivata nel Rajasthan, nell’India nord-occidentale, contengono coloranti ramati dai toni caldi, ideali per i biondi a base ramata e scura.

-Indigo: una pianta coltivata nel sud dell’India, dalla quale si ricavano pigmenti dai toni blu-viola, ideali per le basi brune e scure.

-Cassia: chiamata anche “henné neutro”, è una pianta priva di proprietà coloranti, selezionata per essere utilizzata dai coloristi come tonalizzante e illuminante, particolarmente utilizzata soprattutto sui capelli biondi, consente di modulare l’intensità del colore e donare lucentezza.

 

 

 

Tre soli ingredienti che ci permettono di ottenere delle nuance dal biondo chiaro al castano scuro, un mix di ricette su misura per ogni tipo di richiesta.

Oltre ad essere nutriente, grazie alla presenza di olio di cocco, la formula di Botanea promette una discreta copertura dei capelli bianchi, considerando che stiamo parlando di prodotti naturali.

Dopo aver portato a temine  la fase di test , abbiamo deciso di mettere a disposizione della clientela 4 diversi servizi.

 

 

 

Detox : trattamento veloce per energizzare e purificare la cute

Natural Toner : per tonalizzare in modo veloce e naturale

Flesh Out Color  per colorare rimpolpando la fibra

Natural Cover : per mascherare il 100% dei capelli bianchi

 

Se vuoi saperne di più e scoprire se il mondo Botanea è adatto alle tue esigenze , non esitare a contattarci.

 

Source Essentielle.

 

Oltre alla colorazione esiste tutta la linea di trattamenti haircare da utilizzare sia in Salone che a casa.

I ricercatori L’Oréal hanno sviluppato delle tecnologie specifiche per Source Essentielle :  per i capelli secchi e capelli colorati e  per i capelli normali e cuoio capelluto delicato.

Ciascuna di queste tecnologie è basata sui tensioattivi e agenti cosmetici accuratamente selezionati con ingredienti naturali al 100%.

( Fiori di calendula, essenza di aloe, gelsomino, elicriso e foglie di acacia, questi sono i componenti che rendono questa linea sublime).

Inoltre tutti i packaging dei prodotti sono biodegradabili nel pieno rispetto dell’ambiente , con la possibilità di ricaricare gli Ecobox precedentemente acquistati ,con lo shampo desiderato.

 

Source Essentielle offre:


la scelta dello shampoo in base alle esigenze del cuoio capelluto;


la scelta del trattamento a seconda che i capelli siano secchi, colorati o normali;

la scelta di un olio per nutrire o ravvivare la lucentezza del colore.

Inoltre tutti i packaging dei prodotti sono biodegradabili nel pieno rispetto dell’ambiente , con la possibilità di ricaricare gli Ecobox precedentemente acquistati ,con lo shampo desiderato.

 

Consigli per ottenere capelli lunghi e luminosi.

Un solo segreto per avere capelli lunghi e luminosi non esiste.                                                 

Esistono invece una serie di gesti ed accortezze che ci aiutano ad avere nel tempo capelli robusti, setosi e sani.

Tutti i migliori risultati si ottengono con pazienza e dedizione e se non si mette in conto questo allora si può tranquillamente optare per le famose extension,di cui abbiamo già parlato in maniera esaustiva nel precedente articolo.

 

Cosa fare ?

Questi alcuni consigli utili, che noi del Salone di via Messina vi suggeriamo :

  • 1-tagliare i capelli poco ma spesso(max 45-60 giorni).Può sembrare strano ma così facendo si rigenerano sempre le punte e si fa in modo che non intervengano doppie punte e desquamazioni che pregiudicano sia la lunghezza che la luminosità.
  • 2-fare molta attenzione ai servizi che si fanno in salone,all’esperienza e professionalità della persona a cui ci si affida. Infatti decolorazioni,permanenti,colorazioni di vecchia generazione acqua ossigenata ad alti volumi ecc. ecc.sono i servizi più aggressivi per i capelli,questo non significa che non dobbiamo più cambiare colori o look,ma bisogna fare attenzione: ad es. un conto è fare schiariture di 2 o 3 toni su basi anche colorate, un conto è voler passare da un nero/castano ad un biondo platino o a colori pastello come rosa,lilla ecc .ecc.
  • Un aiuto ci arriva dalla natura con colorazioni vegetali meno aggressive, ma di questo ne parleremo nel nostro prossimo articolo.
  • 3-Attenzione all’ utilizzo di attrezzi di calore,quali phon, piastre e ferri arricciacapelli. Assicuratevi che il parrucchiere prima di procedere utilizzi prodotti termici di protezione. La temperatura della piastra/ferro non deve superare i 190 ° altrimenti i capelli subiscono uno shock termico irreversibile .Grazie alla tecnologia esistono oggi strumenti che autoregolano la temperatura interna,come GHD .
  • Divieto assoluto di olio prima dell’utilizzo della piastra
  • 4- Evitare di tenere i capelli legati con elastici per periodi prolungati, perché con il tempo si verificheranno delle rotture e soprattutto la cute non si ossigena come dovrebbe. Se proprio dovete usarli vi consigliamo elastici tubolari in tessuto.
  • 5-Molto importante i prodotti di detersione e nutrizione che si utilizzano a casa:shampoo e creme/ristrutturanti. Anche qui affidatevi all’esperienza di un parrucchiere di fiducia che meglio di altri conosce le problematiche e anomalie dei vostri capelli in modo che possa consigliarvi sia i prodotti da utilizzare a casa,sia i trattamenti da fare in salone. Grazie alle ricerche avanzate di alcune aziende del settore cosmesi,oggi possiamo servirci di prodotti qualitativamente eccellenti che rispondono a qualsiasi tipo di esigenze e problematiche.

 

A tal proposito vi presentiamo la linea resistance ed in particolare l’ultimo lancio Kèrastase EXTENTIONIST , il primo training professionale per capelli più lunghi con il 99% di rottura in meno ed il 78% di doppie punte in meno. Esso vi aiuterà ad ottenere capelli lunghi,sani, lucenti e vi seguirà nel percorso di crescita dei vostri capelli grazie alle molecole di nuova generazione come: Creatina-r , Acido Maleico e Taurina

 

 

L’innovativa formula ideata dagli esperti della Recherche Avancée KERASTASE permette di rinvigorire il capello dalla corteccia alla fibra capillare, grazie alle sue componenti:
– taurina aminoacido, che ha un effetto protettivo sulla fibra capillare;
– acido Maleico, di piccole dimensioni, capace di penetrare nella fibra per attuare un’azione di rinforzo;
– ceramidi, che ripristinano e rinforzano la cuticola proteggendo la fibra durante la crescita;
– creatina, che protegge i legami interni ed aiuta a contrastare l’indebolimento della fibra.

 

 

Rituel in salone:

La gamma Resistance Exentioniste prevede un programma della durata di circa tre mesi che inizia con una consulenza in salone, durante la quale verrà eseguito l’apposito trattamento, e proseguirà con un mantenimento da utilizzare a casa.

RITUEL DI MANTENIMENTO :

                                                                        

 

Per chi lo desidera e  vuole approfondire e conoscere tutti i prodotti della linea RESISTANCE , basta un semplice “clic” oppure venirci a trovare nel nostro Salone per una consulenza personalizzata .

 

“L’ARTE DI ALLUNGARE I CAPELLI”

Scopriamo con Marco Di Biagio “l’arte di allungare i capelli”

 

Sono tanti anni che curo  i capelli delle donne e la felicità che esse dimostrano dopo una extension non ha eguali.” – Così ci racconta Marco Di Biagio, Senior Stylist & Manager del Salone, che in questo articolo vuole regalare loro dei piccoli consigli per la scelta più giusta, in fatto di extension.

 

Qual è davvero la tecnica migliore?

 

Non esiste il sistema perfetto e giusto per tutte. E’ il professionista che con estrema serietà deve indirizzare la cliente verso la tecnica più adatta ai suoi capelli e alle sue esigenze.

Tra le principali abbiamo:

  • Extension a fasce con polimero
  • Extension di capelli mono-ciocca con polimero o micro-ring
  • Extension di capelli con bi-adesivo
  • Extension a fasce con tessitura
  • Tessiture cucite su treccia o con micro-ring

 

La preferita di Marco è quella a fasce con polimero.

 

Perché?

 

  • E’ adatta a tutti i tipi di capelli
  • Provoca bassissimi danni al capello
  • Ha una altissima velocità di applicazione e rimozione
  • I capelli sono posti su una striscia di gomma alimentare molto sottile, che i parrucchieri definiscono “cheratina”. Questo polimero viene rivestito di capelli e dunque diventa invisibile.
  • Le dimensioni delle fasce sono variabili, così come è variabile la quantità di fasce che occorrono per eseguire un’integrazione, un’estensione o un infoltimento.
  • Le fasce sono ancorate ai capelli  grazie a dei micro-ring invisibili che permettono di poterle riposizionare ogni mese e garantire così, nella fase di rimozione, il minor danno ai capelli e la formazione di fastidiosi nodi.

 

 

Ma vediamo anche le schede valutative delle altre tipologie:

 

  • Extension di capelli mono-ciocca con polimero o micro-ring

 

Adatte a tutti i tipi di capelli: NI

Danno per i capelli: Medio\Alto

Velocità di applicazione: Bassa

Velocità di rimozione: Bassissima

I capelli sono posti su una goccia di colla, che i parrucchieri definiscono “cheratina”.

Il polimero viene applicato su delle sezioni di capelli di pochi grammi e la quantità di mono-ciocche che occorrono per eseguire un integrazione, un’estensione o un infoltimento è variabile.

Il polimero viene sciolto a caldo o con ultrasuoni su piccole quantità di capelli per poi incollarsi nella fase di raffreddamento.

Il non poter riposizionare il prodotto, il lungo tempo di applicazione e i nodi che si formano nei mesi successivi all’applicazione, creano non pochi danni ai capelli della cliente.

La rimozione del prodotto avviene per mezzo di un prodotto a base di Acetone e una pinza che deve sgretolare il polimero. Questa operazione è molto lunga è dannosa, in modo particolare per i capelli sottili.

Punto di forza di questo metodo è la maggiore invisibilità

In alternativa alla pinza a caldo o ad ultrasuoni alcune aziende propongono l’ancoraggio con micro-ring.  Questo metodo ha il vantaggio di essere meno invasivo ma lo svantaggio di essere molto meno invisibile, inoltre i micro-ring sono a contatto con la pelle e dunque molto più fastidiosi.

 

  • Extension di capelli con bi-adesivo

 

                            

 

Adatte a tutti i tipi di capelli: NI

Danno per i capelli: Medio/Alto

Velocità di applicazione: Altissima

Velocità di rimozione: Bassissima

Si tratta di una fusione della fascia con il polimero in gomma e le mono-ciocca.

Le fasce sono di dimensioni più piccole, le stesse vengono chiuse a “panino” sui capelli della cliente e incollate grazie ad un potente biadesivo.

I punti di forza sono la velocità di applicazione e l’invisibilità.

Il riposizionamento avviene dopo circa tre mesi con costi abbastanza alti e danni per i capelli.

 

  • Extension a fasce con tessitura

 

Si tratta di un evoluzione della tessitura cucita.

La tecnica di applicazione, riposizionamento e smontaggio è molto simile a quella delle fasce in gomma alimentare.

Questo sistema presenta 2 problemi:

  1. Il tessuto con il quale sono costituite, a contatto con l’acqua, si bagna e se non viene ben asciugato genera cattivi odori, Inoltre risulta antipatico doverle asciugare bene da sole.
  2. Per come sono costruite le fasce si può incappare in grandi problemi di annodamento con i capelli della cliente.

 

  • Tessiture cucite su treccia o con micro-ring

 

 

 

Adatte a tutti i tipi di capelli: No

Danno per i capelli: Alto

Velocità di applicazione: Media

Velocità di rimozione: Media

Si vanno ad applicare sulla testa della cliente delle file di capelli applicati su di un tessuto.

Vengono fatte delle trecce sulle quali vengono cucite con ago e filo le tessiture, la trazione delle trecce ed il peso dei capelli generano dei danni permanenti causando alopecie e diradamenti.

Tecnica molto in voga tra le donne Africane, ha come unico plus la sua invisibilità.

Non vi resta che passare in Salone per ricevere la vostra consulenza personalizzata…Marco vi aspetta!

 

Tinture per capelli, mai più di sei volte l’anno. L’esperto: “Possibile rischio cancro”

I tweet di un medico inglese riportano l’attenzione sull’ipotetico legame tra tinture e incremento del rischio di cancro al seno. Puntare su prodotti naturali.

Da qualche giorno sui media Nazionali circola questa notizia e visto che quotidianamente nel nostro Salone dobbiamo affrontare la questione con le nostre clienti, abbiamo deciso di dirvi cosa ne pensiamo, sul nostro blog !

La prima domanda che ci fanno le nostre clienti, è la seguente : “avete tinture vegetali ?

Senza ammoniaca ? “

La seconda : “ la tintura fa male alla mia salute ?” .

 

Per quanto riguarda la prima domanda , partendo dall’ammoniaca non possiamo che confermare il fatto di quanto le aziende, attraverso il loro marketing siano brave a distogliere l’attenzione del consumatore , dal problema primario creandone uno secondario e a volte fittizio. Oggi la parola d’ordine è quella del : “ NON CONTIENE “

Basta usare nell’etichetta e soprattutto nella pubblicità , la formula magica : Non contiene Olio di Palma, Polifosfati, solfati , Ammoniaca ecc. ecc. e il gioco è fatto.

Per quanto concerne il non contiene l’ammoniaca, le aziende dicono il vero ma omettono di dire che in tutte le tinture ad ossidazione è presente la MEA.

La MEA si ottiene facendo reagire ossido di Etiliene e ammoniaca in condizioni di temperatura e pressione ben precisi e ha una doppia funzione: è sia ammina che alcool. Quindi la MEA non è altro che un derivato dell’ammoniaca!

 Passiamo ora alla questione delle tinture vegetali.

Moltissime aziende si nascondono dietro a nomi di erbe esotiche , a confezioni verdi piene di foglioline o gialle con in bella mostra dei Girasoli, alberi della vita ecc. ecc.

Tutte bufale??

 

In linea di principio sarebbe bene, leggere l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) e diffidare di quei prodotti che offrono un ampia gamma di nuances (scala di colori\sfumature) . l’INCI è’ un acronimo internazionale utilizzato per indicare in etichetta i diversi ingredienti presenti all’interno di un prodotto cosmetico. Viene usata in tutti gli stati membri dell’UE e in molti altri paesi nel mondo, tra i quali USARussiaBrasileCanada e Sudafrica.

Visto che non siamo tutti dei chimici per capire se all’interno del prodotto ci sono dei componenti da evitare , potete usare il BIODIZIONARIO (http://www.biodizionario.it/biodizio.php) o siti similari come il NUOVO BIODIZIONARIO (https://www.ecobiocontrol.bio/nuovo-biodizionario/)

Le uniche  eccezioni  per quel che riguarda il mondo della colorazione vegetale sono quelle sostanze, che da sempre le donne hanno utilizzato per abbellirsi la chioma come: Hennè, camomilla, mallo di noce ecc. ecc.

          

Il problema di questi prodotti , laddove veramente vegetali, è che devono essere lasciati in posa per molto tempo, sono spesso maleodoranti, danno dei risultati a seconda di dove agiscono , hanno una scelta limitatissima di “nuances” e soprattutto non coprono i capelli bianchi e se lo fanno il rischio di riflessi indesiderati è altissimo.

Un’altra cosa che si deve sapere è che spesso “le Erbe” che non presentano etichetta e ancor peggio l’INCI possono essere “truccate”.

A volte si vedono in commercio Hennè di colori che vanno dal nero al biondo, che colorano velocemente e che coprono bene i capelli bianchi.

Nella migliore delle ipotesi sono dei prodotti che hanno all’interno pigmenti alimentari o di sintesi atossici o come facciamo nel nostro salone, informandone la cliente , con l’aggiunta di colorazioni temporanee.

Nel peggiore dei casi questi prodotti hanno all’interno coloranti a base di metalli pesanti o pigmenti pre-ossidati……..Alla faccia dell’ecologia.

In ultima, particolare attenzione và alla conservazione di tutti quei prodotti naturali. In natura esistono dei conservanti naturali, ma questi permettono di conservare il prodotto per un periodo di tempo molto limitato (polveri escluse)……..avete mai visto scadenze su quei prodotti che si dichiarano vegetali

al 100% ?

 

Per quel che riguarda la seconda domanda, ci  associamo  a tutti gli studi che esistono e che sono stati fatti dai centri di ricerca più importanti al mondo , inoltre la tintura per capelli ad ossidazione è un prodotto che viene commercializzato da oltre 80 anni (1906-07:  il chimico francese Eugene Schueller inventa il colorante sintetico per capelli ) e che milioni di donne in tutto il globo la utilizzano, permettendoci di avere dati statistici chiari ed inequivocabili.

Questi dati ci dicono che la tintura per capelli , contiene delle sostanze mutogene  come le ammine aromatiche, che rendono le tinture non sicure.

Nelle tinture scure la quantità di ammine aromatiche è molto più alta rispetto alle tinture chiare.

Considerando che la Comunità Europea, così come in altri paesi del mondo, non si esprime con chiarezza sulla normativa. In merito a queste sostanze ed alcune molecole sono ‘ammesse con riserva’ e, poiché la loro presenza nella formulazione migliora i risultati cosmetici del prodotto, nessuna azienda li elimina completamente.

L’associazione nazionale imprese cosmetiche, attraverso il suo sito ci espone il suo unto di vista, sostenendo che per rispettare quanto previsto dalla legge, i produttori, prima di immettere i coloranti sul mercato, li fanno controllare da un esperto qualificato, che compie un’attenta e accurata valutazione della loro sicurezza. Inoltre, andando ben oltre a quanto previsto obbligatoriamente dalla legge, i produttori forniscono in etichetta importanti avvertenze e istruzioni d’uso, così da favorire un impiego sicuro del prodotto.
In aggiunta a questo, l’industria dei coloranti per capelli europea e italiana sta anche lavorando con la Commissione europea, in particolare con il suo Comitato Scientifico sulla Sicurezza del Consumatore (SCCS), raccogliendo e fornendo tutti i dati sulla sicurezza delle sostanze coloranti per capelli.

http://www.abc-cosmetici.it/prodotti/capelli-prodotti/sicurezza-dei-coloranti-per-capelli/

 

Per completezza di informazione forniamo alle consumatrici un idea dei rischi quotidiani,  presi da libro “scienza della cura dei capelli di  Charles Zviak,

per meglio comprendere la scelta migliore per le vostre esigenze